Cos’è EXILA’

Una rete di professionisti, operante in Lombardia, con competenze specifiche e specialistiche nel campo della progettazione Accessibile (superamento barriere architettoniche e design for all) che mette a fattor comune l’Expertise (esperienza e know-how) in tema di Accessibilità. 

Finalità

Promuovere una maggiore cura progettuale e proporre soluzioni funzionali ad assicurare una reale accessibilità degli edifici e dei servizi, contribuendo a migliorare la qualità di vita per tutti. Rispettare la normativa vigente, aggiungendo il fattore di qualità e funzionalità del progetto. Raccogliere e approfondire i bisogni delle persone con disabilità oltre a fornire indicazioni, soluzioni e strategie per migliorare l’accessibilità e l’usabilità di spazi, attrezzature, servizi per l’utenza ampliata (maggior numero di persone). Distinguendo i contenuti di “esperienza” (sapere qual è il problema e viverlo in prima persona) dai contenuti di “competenza” (trovare la soluzione tecnica al problema) EXILA’ intende coniugare l’esperienza delle persone con disabilità (“niente su di noi senza di noi”) con il sapere di chi ha le conoscenze e gli strumenti per analizzare le esigenze ed elaborare risposte adeguate sul piano progettuale ed operativo.

A chi si rivolge

Ad enti pubblici, società, studi di progettazione, liberi professionisti, ordini professionali che necessitano di consulenze specifiche in tema di accessibilità e di abbattimento delle barriere architettoniche. Nei confronti della Committenza opera per offrire una consulenza professionale, di qualità, strutturata e organizzata, con assunzione di responsabilità (firma). Collabora con le associazioni di persone con disabilità coinvolgendole direttamente nel lavoro di progettazione (sopralluoghi, focus group, interviste, sondaggi).

Cosa offre

Attività di Expertise rispetto alla fruibilità di edifici esistenti, di servizi erogati al pubblico e in occasione di nuove progettazioni. Le modalità di intervento si diversificano a seconda delle necessità: sopralluoghi, analisi di elaborati grafici, confronto con le associazioni di persone con disabilità, focus group e attività di progettazione partecipata, incontri con progettisti, impostazione dei requisiti di accessibilità per il progetto, definizione di soluzioni di dettaglio, redazione di elaborati di progetto specifici, assistenza in cantiere per la verifica della corretta realizzazione.

In affiancamento ai progettisti incaricati nelle diverse fasi individua le soluzioni di dettaglio e di qualità che siano coerenti con la normativa e che risultino nella pratica funzionali e soddisfacenti per le persone.

Come funziona

1. CONSULENZA E PROGETTAZIONE:

  • Affiancando i progettisti, su richiesta diretta della committenza pubblica e privata, senza sovrapporsi o sostituirsi ma integrando le conoscenze

2. INFORMAZIONE E FORMAZIONE:

  • fornire informazioni, valutazioni, consulenza rispetto al superamento delle barriere architettoniche

  • sostenere e diffondere la cultura dell’accessibilità

  • promuovere una migliore qualità della vita

  • in-formare chi progetta o chi ha un ruolo di controllo attraverso i principi dellaprogettazione per tutti”